Dopo molte speculazioni sullo stato di salute di Kim Jong-Un, presidente della Corea del Nord, – TMZ è arrivata al punto di riferire che il dittatore era morto o cerebralmente morto perché non poteva resistere alle complicanze della cardiochirurgia – un portavoce La voce del presidente della Corea del Sud Moon Jae-in ha detto domenica (26) a Fox News che la posizione ufficiale del suo governo è che Jong-Un è “vivo e bene”. “La nostra posizione nel governo è ferma”, ha affermato Chung-in Moon, consigliere di politica estera del presidente sudcoreano.

“Kim Jong Un è vivo e sta bene. È nell’area di Wonsan dal 13 aprile. Finora non sono stati rilevati movimenti sospetti.”

Il quotidiano “Daily NK” ha persino riferito che Kim Jong-un sarebbe ricoverato in ospedale dopo un intervento chirurgico a causa dell’infiammazione dei vasi sanguigni che circondano il cuore. Con una lunga storia di fumo, obesità e superlavoro, il leader coreano era già scomparso per 40 giorni nel 2014 e riapparve, senza spiegazione, usando un bastone.

Anche un presunto (falso) live del suo funerale è stato trasmesso in diretta su alcuni social network

Le paure occidentali sulla possibile morte del dittatore sono le reazioni dell’élite militare, responsabile del controllo di oltre 1,3 milioni di soldati, 6.500 veicoli corazzati e un programma nucleare con almeno dieci testate atomiche e missili in grado di colpire. Territori degli Stati Uniti.

Annunci