Un anziano di 87 anni è stato aggredito da un medico di base in mezzo alla strada. È successo a Calimera, in provincia di Lecce. La scena, filmata da un passante, mostra la vittima aggredita con schiaffi, pugni e calci da quello che sarebbe stato il suo medico di famiglia.

L’anziano era andato dal medico per chiedere spiegazioni su una ricetta, per un accertamento diagnostico, che non sarebbe stata accettata. Quando l’anziano ha insistito chiedendo spiegazioni, il medico lo ha aggredito fino a farlo cadere per terra e poi ha continuato a colpirlo a calci.

Presente all’aggressione anche una donna che cercava di fermare il medico che si accaniva contro l’anziano scaraventato a terra.

La direzione generale dell’Asl di Lecce, come riporta la Gazzetta del mezzogiorno, ha sospeso il medico dal servizio in via cautelare. I carabinieri della stazione di Calimera, intanto, hanno formalmente denunciato a piede libero, per lesioni personali aggravate, l’autore dell’aggressione.

A prendere contatti con l’anziano – che è stato poi soccorso dal 118 – e con la sua famiglia, direttamente il Governatore della Puglia, Michele Emiliano, che ha fatto sapere di costituirsi parte civile al fianco del cittadino durante l’eventuale processo: “Il danno che questo medico ha provocato al suo paziente è un episodio raccapricciante e inaccettabile e rappresenta esattamente l’opposto rispetto al quotidiano immane sacrificio che i medici pugliesi stanno sostenendo in questo periodo drammatico”.

Originale: Yahoo Notizie

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui