Catturati da droni, le immagini mostrano file di bare che devono essere posizionate da impiegati vestiti con tute e maschere protettive bianche in una sorta di “fossa comune” a Hart Island, a est del Bronx. Le autorità di New York stanno usando quel luogo, dove negli ultimi 150 anni i residenti di New York che non sono stati rivendicati dalla famiglia sono stati seppelliti per seppellire le vittime di covidi-19 i cui familiari non possono permettersi di pagare per i funerali o che non avere nessuno vicino.

“Per decenni, Hart Island è stata usata per seppellire persone che non sono state reclamate dalle famiglie. Continueremo a usare l’isola in questo modo durante questa crisi ed è probabile che le persone che sono morte da covid-19 e che si adattano a questa descrizione saranno sepolte sull’isola nelle prossime settimane” ha spiegato alla CNN il portavoce del sindaco di New York Freddi Godstein.

Lo Stato di New York, con quasi 160.000 infetti (e oltre 7.000 morti), ha più casi di contaminazione da covid-19 di qualsiasi altro paese al mondo. La Spagna, ad esempio, ha 153.000 casi e l’Italia ha 143.000. . Complessivamente, gli Stati Uniti registrano attualmente oltre 16.500 morti e oltre 460.000 infetti.

“Queste sono persone i cui corpi, per due settimane, non sono stati rivendicati da nessuno. Nessuno in quel periodo è venuto a dire: ‘Conosco questa persona, amo questa persona, gestisco il funerale”, ha spiegato Goldstein, aggiungendo che erano persone che “non ha avuto contatti con la famiglia”.

Le bare potrebbero non appartenere tutte alle vittime del nuovo coronavirus, ma la maggior parte lo farà, hanno ammesso i funzionari di New York. E la verità è che mentre la pandemia causava più vittime a New York, le sepolture su Hart Island passarono da un giorno alla settimana a cinque giorni alla settimana.

Il lavoro di scavare fossati e seppellire le bare era svolto dai prigionieri detenuti nella prigione di massima sicurezza sull’isola di Rickers, ma l’aumento del numero di morti ha costretto i funzionari della città ad assumere compagnie specializzate.

Il sindaco Bill de Blasio ha ammesso questa settimana che mentre questa crisi dura, potrebbe essere necessario creare “luoghi di sepoltura temporanei” nella città. E ha ammesso: “il posto che abbiamo usato storicamente è Hart Island.

Nonostante un impressionante 799 morti in un solo giorno mercoledì nello Stato di New York, il Governatore Andrew Cuomo ha sottolineato che c’era un barlume di speranza che il numero di persone infette ricoverate in ospedale stesse gradualmente diminuendo, attribuendo il fatto al successo di misure di isolamento e distanza sociale. Per il governatore, la covida pandemia del 19 è “un’esplosione silenziosa che si è diffusa nella nostra società nello stesso modo casuale e vile che abbiamo visto l’11 settembre”, riferendosi agli attacchi del 2001 che hanno ucciso quasi tremila negli Stati Uniti, la stragrande maggioranza a New York alla caduta delle torri gemelle del World Trade Center.

Lunga 1,6 km e larga 500 metri, Hart Island fu utilizzata per la prima volta durante la guerra civile americana nel 1864 come campo di addestramento per il reggimento di soldati neri al servizio delle truppe dell’Unione. Da allora, l’isola ha è stato utilizzato come campo di prigionia, ospedale psichiatrico, sanatorio, cimitero, ricovero per senzatetto, riformatorio, carcere e centro di riabilitazione per tossicodipendenti.

Hart Island - New York
Hart Island – New York © EPA/JUSTIN LANE
Annunci