Mentre il mondo lotta per far fronte alla pandemia di coronavirus di Wuhan (COVID-19), un video è emerso lunedì (30 marzo) che mostra un operaio cinese che si strofina le scarpe su maschere chirurgiche presumibilmente destinate all’esportazione.

Mentre la Cina continua la sua campagna di propaganda per dipingersi come il salvatore del mondo durante la pandemia, un numero di rapporti è emerso sostenendo che i kit di test, le maschere per il viso e altre forniture mediche che sta donando e vendendo ai paesi bisognosi sono difettosi. Allo stesso tempo, il Partito Comunista Cinese (PCC) sta cercando di spostare la colpa per la sua confusa gestione del disastro promuovendo teorie cospirative come l’esercito americano che sta dietro l’epidemia, portando a un picco di sentimento anti-straniero in Cina.

Nell’ultimo incidente, un video pubblicato su Twitter sembra mostrare un operaio cinese che sporca le maschere per i clienti stranieri. L’uomo, che non indossa correttamente la propria maschera, può essere visto ridere con gioia mentre afferra le maschere chirurgiche per la manciata e le strofina sulle scarpe.

Nel video operaio cinese che sembra asciugarsi le scarpe con le maschere DPI

Il video è stato caricato alle 10:14 di lunedì mattina da un vlogger cinese di coronavirus di Wuhan che passa per lo pseudonimo di Harry Chen PhD. Prima di essere sospeso da Twitter a fine febbraio, l’account Twitter di Chen aveva guadagnato 35.000 follower per i suoi frequenti video interni dell’epidemia di Wuhan e degli abusi del PCC.

Chen in seguito ha creato un nuovo account attraverso il quale ha continuato con sfida a pubblicare video che le sue fonti attendibili in Cina gli hanno inviato attraverso canali crittografati. Chen ha riferito a Taiwan News che il video è stato girato lunedì da lavoratori di una fabbrica convertiti per produrre maschere chirurgiche.

Chen ha affermato che gli operai della fabbrica lo hanno pubblicato per la prima volta su Douyin, la versione cinese di TikTok e che la fabbrica si trova nella città di Zhenjiang, nella provincia dello Jiangsu. Nel video, il lavoratore può essere sentito chiedendo al cameraman con un forte accento di Zhenjiang “È abbastanza buono? Sono queste le maschere per l’esportazione?”

Il vlogger ha quindi chiesto se fosse saggio per l’Occidente fidarsi della Cina per fare tutto il suo settore manifatturiero. Chen ha affermato che il video originale è stato cancellato dai server di Douyin dagli agenti del governo in pochi minuti dopo essere stato caricato.

Annunci