Confinamento a giorni alternati tra uomini e donne a Panama e in Perù: la ricetta dei due Paesi per ridurre i contatti e limitare i contagi da coronavirus è quella di permettere agli uomini di uscire per fare la spesa o sbrigare pratiche urgenti solo nei giorni dispari e alle donne in quelli pari mentre la domenica dovranno restare tutti a casa. Dalla restrizione è escluso il personale dei negozi e chi lavora nell’abito dei servizi essenziali.

La prima a introdurre l’alternanza per genere è stata mercoledì Panama che con quattro milioni di abitanti ha ben 1.317 casi di coronavirus e 32 morti.

Ora ha seguito il suo esempio il Perù. Nel Paese sudamericano, che ha già 1.414 contagiati e 55 morti, la nuova misura terminerà il 12 aprile in coincidenza con la fine dello stato di emergenza che ha introdotto un rigoroso coprifuoco notturno.

L’uscita è permessa solo tra le 8 e le 18. Il presidente, Martin Vizcarra, ha assicurato che la polizia sarà istruita per evitare discriminazioni omofobe verso i transgender, dopo che a Panama le associazioni Lgbt avevano espresso il timore che potessero essere fermati trans la cui identità sessuale non è facilmente riconoscibile.

Annunci